martedì 1 novembre 2016

Orari Visita Fiscale: tutto quello che c'è da sapere

Vi siete ammalati e non potete andare a lavoro? Bene questa piccola guida sulla visita fiscale fà al caso vostro.

La visita fiscale è lo strumento attraverso il quale l’ INPS accerta lo stato di incapacità al lavoro di un dipendente (pubblico o privato).

In caso di malattia, il dipendente deve darne immediata comunicazione all’azienda. In seguito alla visita medica, il medico invierà il certificato all’ INPS in via telematica e vi verrà rilasciato un numero di protocollo che dovrete comunicare al vostro datore di lavoro. Vi verrà anche dato un doppio stampato del certificato, uno per voi e uno per il datore di lavoro.
visita fiscale

Nel certificato per il datore di lavoro non è presente la prognosi e vi ricordo che non siete tenuti a comunicare alla vostra azienda la vostra patologia.

Per inviare il numero di protocollo in azienda avete 48 ore di tempo dall’assenza. Se il vostro medico non c’è potete recarvi alla guardia medica.

Fasce orarie visita fiscale dipendenti privati: tutti i giorni (festivi compresi) mattina 10 – 12; pomeriggio 17 - 19

Fasce orarie visita fiscale dipendenti pubblici: tutti i giorni (festivi compresi) mattina 9 – 13; pomeriggio 15 – 18

Assenza durante visita fiscale

L’assenza durante la visita fiscale è ammessa solo se giustificata.

Per assenza giustificata si intende:
  • Assenza per sottoporsi a terapie;
  • Assenza per ricovero in ospedale o altra visita medica;
  • Assenza per situazione fondamentale per te o per la tua famiglia
Qualora siate assenti perchè in farmacia ricordate di conservare lo scontrino che provi l’acquisto di un farmaco per voi. In ogni caso sarebbe una buona cosa avvertire il datore di lavoro di un imprevisto che causa un eventuale uscita.

Qualora il medico fiscale non vi trovi in casa lascerà un invito a presentarsi in ambulatorio per la visita. Se in seguito non vi presenterete a questa visita vi saranno decurtati 10 giorni di trattamento economico.

Sono esonerati dall’obbligo di reperibilità i lavoratori con:
  • patologie gravi che richiedono terapie salvavita: come cure di chemioterapia;
  • stati patologici che riguardano una invalidità riconosciuta (di almeno il 67%);
  • malattie in cui è a rischio la vita del lavoratore;
  • infortunio sul lavoro;
  • patologie per causa di servizio;
  • gravidanza a rischio.

Licenziamento

Nel caso in cui la vostra condotta durante il periodo di malattia sia tale da pregiudicare la vostra guarigione, ad esempio se soffrite di patologie che pregiudicano la vostra mobilità ma al di fuori dell’orario di visita postate una foto su Facebook nella quale giocate a calcetto.


Nessun commento:

Posta un commento